Raccolta vetro troppo rumorosa. Cambiare sistema? I risultati del nostro sondaggio.

vetroVenerdì primo luglio, ore 23. Il frastuono di centinaia di bottiglie di vetro raccolte dagli operatori ecologici e riversate dai mastelli ai contenitori più grandi o nei mezzi dell’ASIPU (l’azienda che si occupa della raccolta rifiuti a Terlizzi) invade progressivamente la città interrompendo bruscamente il sonno di centinaia di terlizzesi costretti, a causa del caldo, a dormire con le finestre semi-aperte.
Il giorno successivo il malumore dei cittadini è diffuso; l’inquinamento acustico prodotto da questo genere di raccolta, effettuata in piena notte, è obiettivamente insostenibile.

Puliamo Terlizzi dalla mattinata di domenica alle ore 13 di lunedì 4 luglio ha aperto un sondaggio sulla pagina facebook (https://www.facebook.com/differenziataterlizzi), gestita dall’Associazione, dedicata alla raccolta differenziata,
attraverso il quale ha chiesto ai follower della pagina di scegliere tra tre alternative all’attuale sistema/orario di raccolta.

DI seguito il testo del sondaggio:

Se poteste scegliere, quando e come vorreste che venisse effettuata la raccolta?
1) Porta a porta nelle prime ore del mattino seguente al venerdì di conferimento, ovvero il sabato mattina;
2) Porta a porta nelle ore pomeridiane (dopo le 15.30), ovvero negli orari di raccolta del Centro Storico;
3) Ripristinerei le campane stradali o bidoni grandi per la raccolta del vetro, sparsi nei vari quartieri della città, ritiro in ore diurne.

RISULTATI: VINCONO I NOSTALGICI DELLE CAMPANE VERDI

I voti validi sono stati 87, ha prevalso col 54,1% l’opzione numero 3, ovvero il ritorno al passato. La maggioranza degli intervenuti preferirebbe quindi tornare a vedere per strada campane o cassonetti per la raccolta del vetro.
Tuttavia le due opzioni che prevedono il mantenimento della raccolta del porta a porta per il vetro totalizzano assieme il 46%, prevale di gran lunga (il 40% del campione) chi preferisce che la raccolta avvenga nelle ore pomeridiane (dopo le 15.30) in concomitanza con la raccolta nel Centro Storico. Solo il 5,7% vorrebbe vedersi ritirare il vetro nella mattinata successiva, ovvero quella del sabato.

Risultati interessanti che possono fungere da suggerimento per l’amministrazione e l’azienda alle prese con una lunga di serie di problemi segnalati anche dalla nostra Associazione che ha presentato altresì proposte molto concrete. Ne citiamo alcune:

  • la creazione di una mini isola ecologica urbana sempre aperta, senza personale ma videosorvegliata;
  • l’installazione di cestini portarifiuti multimateriale in tutte le strade cittadine, affinchè anche chi produce rifiuti in strada possa fare la raccolta differenziata e non portarsi a casa (quando va bene) la carta piuttosto che la bottiglia;
  • installare cestini dedicati alla raccolta della cenere e delle cicche di sigaretta;
  • maggiori controlli e foto-trappole nelle aree di maggiore abbandono di rifiuti;
  • maggiore informazione e sensibilizzazione della cittadinanza per ridurre le sacche di resistenza e migliorare la qualità della differenziata (sanzionando ad esempio l’uso di buste di plastica per la raccolta dell’umido).

Rispondi