Progetto “Rifiutalo!”: banchetti e laboratori per imparare a dematerializzare durante la SERR

12246945_521571884668081_2546828180711478443_nL’approccio ai beni e quindi ai rifiuti che ne derivano dal loro utilizzo può cambiare, cominciando dall’informazione.
Puliamo Terlizzi, Comitato Beni Comuni e Guardie Ambientali d’Italia hanno partecipato alla Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (SERR) con il progetto “RIFIUTALO!” (REJECT IT!).
Parola d’ordine di quest’anno è DEMATERIALIZZARE, ovvero ridurre, riusare, fare scelte d’acquisto ragionate prima che riciclare. La stella polare rimane la STRATEGIA RIFIUTI ZERO.

L’azione, una delle oltre 5000 tenutesi in tutta Italia, ha suscitato l’interesse di alcune centinaia di cittadini accorsi in Largo La Ginestra e si è conclusa con due laboratori:
RIFIUTA-LAB: il pubblico viene invitato a riflettere sui rifiuti prodotti e sulla loro sostituibilità o completa eliminazione;
TRASH-LAB: un vero esperimento di differenziata spinta, attraverso l’apertura di un sacchetto di spazzatura “apparentemente indifferenziata” e l’analisi dei rifiuti (il più delle volte materie) fino alla loro corretta differenziazione.

Prima di acquistare un prodotto dobbiamo chiedereci se il bene o l’imballaggio sia veramente indispensabile per i nostri bisogni, qual’è l’impatto sull’ambiente e quindi rifurre a monte la produzione di rifiuti.
In seconda analisi considerare l’acquisto di beni durevoli, riutilizzabili o completamente riciclabili.
I più virtuosi possono invece sperimentare l’utilizzo di servizi al posto dei prodotti (un giornale on-line per esempio).

Da consumatori a utenti, da rifiuti a risorse.
Durante i laboratori i volontari delle tre associazioni hanno raccolto dati molto interessanti sulle abitudini dei terlizzesi e dall’analisi dei 5 sacchetti di spazzatura esaminati nelle due serate di sabato e domenica.
I risultati saranno resi noti nei prossimi giorni.
Grazie ai tanti volontari che si sono spesi per questa iniziativa ed ai cittadini che si sono prestati alle loro domande.
Non si esclude la ripetizione dei laboratori nei prossimi mesi ed in altri luoghi della città.