La “Padula” è terra di nessuno: amianto, rifiuti e roghi senza sosta

Rifiuti e roghi nella Padula

Rifiuti e roghi nella Padula

L’area de la “Padula” (o Palude) è situata a poche decine di metri dal tratturo dell’Appia-Traiana, vicinissima alla provinciale per Mariotto, in una depressione naturale da cui il nome, in quanto in passato (ma accade anche oggi), in caso di piogge abbondanti, l’area diveniva un laghetto o per l’appunto una palude. Quando allagata ed in determinati periodi dell’anno è un luogo di sosta anche per alcuni uccelli migratori come l‘Airone Cenerino.

Il sito è tutelato dal Piano Comunale dei Tratturi come “Area di pregio paesaggistico da salvaguardare” ma a quanto pare è una delle aree meno protette del territorio di Terlizzi dato che, anche dopo le numerose segnalazioni della nostra Associazione, continua ad essere obiettivo costante di sversamenti illeciti di rifiuti (anche tossici) e di roghi di rifiuti.

Eppure basterebbe collocare una foto-trappola per individuare, quasi ogni giorno, incivili che commettono illeciti e veri e propri reati ambientali.

La foto che pubblichiamo oggi mostra la situazione che si presentava nel pomeriggio del 6 ottobre 2015: una situazione di forte degrado con rifiuti di vario genere dati alle fiamme.

Chiediamo per l’ennesima volta alle autorità competenti di prendere seri provvedimenti per tutelare questo e altri siti notoriamente bersagliati da soggetti senza alcuna coscienza ambientale e che agiscono nell’illegalità.

Mappa localizzazione "Padula" da "Piano Comunale dei Tratturi"

Mappa localizzazione “Padula” da “Piano Comunale dei Tratturi”

Rispondi